Alberto Attanasio nuovo Direttore generale di Roma Tre

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-40366
Alberto Attanasio nuovo Direttore generale di Roma Tre
Link identifier #identifier__101099-1Link identifier #identifier__86629-2
Roma, 13 ottobre 2023 - Il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione hanno approvato, nella seduta di oggi, la proposta del Rettore, prof. Massimiliano Fiorucci, per la nomina del nuovo Direttore generale di Roma Tre, nella figura dell’arch. Alberto Attanasio.
“Sono certo che il nuovo Direttore generale, arch. Attanasio, saprà accompagnare l’Università Roma Tre a nuovi obiettivi e nuovi traguardi - ha affermato il Rettore, prof. Massimiliano Fiorucci. Per raggiungerli, sarà necessario il contributo professionale, scientifico e umano di tutte e tutti”.
Il nuovo Direttore generale, Alberto Attanasio, 54 anni, lavora a Roma Tre da vent’anni. In qualità di dirigente, si era già trovato a gestire molti dei progetti più delicati per lo sviluppo di Roma Tre: dalla realizzazione del nuovo Rettorato di via Ostiense - su progetto dell’architetto internazionale Cucinella, e oggetto di una delle più ambiziose operazioni di finanza di progetto a livello nazionale – all'insediamento del Dipartimento di Architettura all’interno dell’ex Mattatoio di Testaccio, su cui Roma Tre ha programmato investimenti per 55 milioni di euro. Negli ultimi mesi Attanasio aveva curato, inoltre, la preparazione del grande piano di investimenti per la realizzazione di impianti fotovoltaici nelle sedi di Roma Tre: un grande piano da 5 milioni di euro che sarà in grado di portare all’Ateneo una “dote” di 4,9 GWh l’anno di energia pulita da fonte rinnovabile, che renderanno Roma Tre un’università molto più sostenibile e green. Quegli stessi impianti, inoltre, saranno la base della “comunità energetica rinnovabile” costituita insieme al Municipio Roma VIII, i cui proventi andranno a beneficio di progetti sociali, culturali e di ricerca sia della comunità accademica che di tutto il territorio.
L’arch. Attanasio inizierà ora una nuova esperienza nel ruolo direttore generale a cui spetta la gestione e l’organizzazione dei servizi, delle risorse strumentali e del personale tecnico amministrativo e bibliotecario di tutto l’Ateneo, per un mandato di durata quadriennale, rinnovabile.