Giornata inaugurale del Master in Diritto penitenziario e Costituzione

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-78847
Giornata inaugurale del Master in Diritto penitenziario e Costituzione
Venerdì 03 febbraio 2023 alle ore 15:00, presso il Dipartimento Giurisprudenza (Aula Magna), si terrà la giornata inaugurale della decima edizione del Master in “Diritto penitenziario e Costituzione”.
La giornata sarà aperta dai saluti del prof. Antonio Carratta, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e del dott. Pietro Buffa, Direttore della Scuola superiore dell’esecuzione penale “Piersanti Mattarella”, nonché da una breve presentazione del Master e delle altre attività nate e cresciute attorno a questa esperienza, curata dal prof. Marco Ruotolo e dalla dott.ssa Silvia Talini.  
 
Seguirà la lectio magistralis della prof.ssa Marta Cartabia, dedicata alla funzione “restaurativa” delle pene, e l’intervento del prof. Gian Luigi Gatta sulle più recenti riforme che hanno interessato il tema dell’esecuzione penale.
Prima dell’evento sarà esposta la scultura intitolata “L’arciere invisibile”, esito di un laboratorio svolto da un gruppo di persone detenute presso il carcere di Rebibbia Nuovo Complesso sotto la guida del dott. Quirino Cipolla.
Saranno presenti i giudici costituzionali Stefano Petitti e Maria Rosaria San Giorgio e Giorgio Lattanzi (Presidente della Scuola superiore della magistratura).

In dieci anni il Master ha avuto più di 450 iscritti, 200 dei quali coinvolti in attività di stage in Italia e all’estero. Attorno al Master sono nate e cresciute diverse iniziative didattiche e di ricerca, tra le quali: l’insegnamento “Diritti dei detenuti e Costituzione”, con oltre 500 iscritti e più di 50 tesi discusse; la clinica legale penitenziaria, con oltre 150 studenti coinvolti e più di 1.500 colloqui con persone detenute; la Collana “Diritto penitenziario e Costituzione”, con 16 volumi pubblicati; il Centro di ricerca European Penological Center, che ha promosso diverse linee di ricerca, sviluppando significative collaborazioni internazionali.
In questi dieci anni si è sviluppata una filiera di azioni formative, informative e culturali tra loro interconnesse e pensate unitariamente in modo strategico, che, a partire dal Dipartimento di Giurisprudenza, hanno coinvolto l’intero Ateneo, anche attraverso significative esperienze in campo teatrale e sportivo, nonché con il fondamentale contributo dato per la crescita della formazione universitaria degli studenti detenuti.

L’evento rientra nelle celebrazioni del trentennale di Roma Tre.
 

Link identifier #identifier__39420-1Locandina