Languages of the Anthropocene

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-3858
Languages of the Anthropocene
Dal 18 al 20 giugno 2024 si terrà il covegno "Languages of the Anthropocene", organizzato da Florian Mussgnug, Simona Corso e Iolanda Plescia.

La crisi ambientale è un problema planetario, ma i modi in cui la catastrofe climatica viene vissuta, raccontata e descritta sono tutt'altro che universali. Una violenza ambientale lenta si dispiega a livello globale, ma in modo disomogeneo tra i centri e le periferie del potere politico, economico e culturale, cementando modelli secolari di dominazione coloniale. Il linguaggio dell'Antropocene mette in primo piano l'universalità, con modalità che rischiano di emarginare o mettere a tacere le comunità più vulnerabili del mondo. Come trovare quella pluralità di linguaggi che articoli queste tensioni e contraddizioni, provando a trascenderle? In quali modi viene concettualizzata la catastrofe ambientale globale nella politica e nella scienza, da un lato, e nella vita quotidiana o nella cultura, dall'altro? Istituito nel 2023, questo convegno annuale offre una riflessione sul ruolo delle lingue, delle letterature e delle culture nell'impegno personale, comunitario, transnazionale e planetario nei confronti della catastrofe ambientale.

The environmental crisis is a planetary problem but the ways in which the climate catastrophe is experienced and spoken and written about are far from universal. Environmental slow violence unfolds globally but unevenly across self-perceived centres and peripheries of political, economic, and cultural power. It cements and exacerbates century-old patterns of colonial violence. The language of the Anthropocene foregrounds universality, in ways that risk to marginalise or silence the world’s most vulnerable communities. How can we strive for a plurality of languages that articulates these tensions and apparent contradictions, and that aspires to transcend them? What are the most salient differences, across dominant and minority languages, including the languages of indigenous people? How is the global environmental catastrophe differently conceptualised in policy and science, on the one hand, and everyday life, on the other?
Established in 2023, this annual conference offers a comparative analysis and collective re-thinking of the role of language(s) in personal, communal, transnational and planetary engagement with environmental catastrophe.

Link identifier #identifier__99635-1Locandina

Link identifier #identifier__194034-2Programma

Link identifier #identifier__39146-3Concept-concert